Coltiviamo il nostro cuore verde…a Mediterranea!

Nella splendida cornice dell’area verde, che ospita le attività di orticultura sociale ed inclusiva del progetto Mediterranea, un gruppetto di volontari di American Express ha dedicato la giornata del 14 Novembre a lavori creativi e di giardinaggio. Grazie ai partecipanti, la serra ha ottenuto un nuovo look e l’orto aromatico è stato arricchito con nuove piantine. La giornata di volontariato, parte del programma Serve2Gether, è stata organizzata e coordinata da RomAltruista, in collaborazione con l’associazione Linaria, che è tra i fondatori di Mediterranea. Ecco le foto della giornata ” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

Continua a leggere

Suoni, giochi e colori per Bakhita

Al Centro Sprar Bakhita di Lunghezza, che ospita nuclei familiari stranieri, il 30 e 31 Maggio 40 dipendenti di American Express hanno partecipato ad un intervento di riqualificazione dello spazio esterno del Centro nell’ambito del programma globale di volontariato aziendale Serve2Gether. Nelle due giornate di volontariato, i volontari aziendali insieme ad alcuni dei beneficiari, hanno realizzato delle giganti aree colorate con la tecnica del murales lungo il viale d’ingresso e un giardino musicale nel cortile interno con l’utilizzo di materiali poveri e riciclati. L’iniziativa, coordinata da RomAltruista, in collaborazione con l’Associazione Linaria che ha curato il progetto e la Cooperativa…

Continua a leggere

Grazie a Luca, Laurence e Mercedes che studiano con i ragazzi de Il Tetto Casal Fattoria

Grazie di cuore a chi ogni giorno  permette a Il Tetto Casal Fattoria di portare avanti i nostri progetti e in particolare a Luca, Laurence e Mercedes che ci hanno trovato grazie a RomAltruista e non ci hanno lasciato più! Le storie dei ragazzi che accogliamo sono molto diverse. Molti di loro arrivano da paesi lontani, alcuni sono neri e altri biondissimi. Sono adolescenti che hanno attraversato il deserto e il mare per conquistare un futuro sereno nel nostro paese, fuggono dalla povertà affidandosi ad un barcone e cercano un lavoro per sostenere le loro famiglie. Sono giovani fuggiti da…

Continua a leggere

Grazie a Veronica per la sua passione al tema dei diritti delle donne

Nove Onlus ringrazia di cuore Veronica Onton, giovane volontaria che si è appassionata al tema dei diritti delle donne e ci ha dato una mano al Marathon Village del Palazzo dei Congressi durante la Maratona di Roma 2017. Il suo contributo e quello di altri volontari di RomAltruista è stato essenziale per supportare il team della nostra associazione durante un evento internazionale così importante e dare maggiore forza e voce ai nostri progetti. dalla capo progetto Giusy 

Continua a leggere

Io speriamo che me la cavo!

“Aiutiamo i rifugiati a studiare per la patente”. Mi piace! Però nel messaggio di descrizione del progetto, non c’era quella frase tranquillizzante del tipo “anche se sai distinguere a mala pena uno stop”, ma solo una domanda: hai la patente? La mia risposta, SI… ma avrei voluto aggiungere “anche se non guido spesso”, “gli incroci non erano il mio forte nei test”, “per non parlare del motore!” ecc. ecc.  e altri mille dubbi! Ma questa volta… mi sono iscritta! (‘Na matta!) Ora sono qui, stracontenta di averlo fatto (e aver fatto pace cor cervello) e vi dico, se avete le…

Continua a leggere

A lezione di italiano.. no anzi, di vita!

Appena laureata, ho deciso che volevo dare anch’io il mio contributo e perciò mi sono iscritta a RomAltruista, che grazie alla flessibilità degli orari e delle attività ti permette di partecipare alle attività di volontariato ma senza rinunciare a dormire la notte; in particolare in questo articolo parlerò del progetto “Dai una mano ad imparare l’italiano”. L’idea che avevo prima di andare al centro “Casa Africa” era quella di non essere all’altezza di insegnare e quasi pensavo che mi sarei trovata in difficoltà; ma ignorando questo timore, mi sono recata al centro per la mia prima lezione. Una volta arrivata…

Continua a leggere

Una lezione di italiano e di vita

Sono Simona, una studentessa universitaria che ha qualche ora di tempo libero. Ma invece di cercare altre occupazioni, ho deciso di dedicarmi ad un’attività che mi arricchisse personalmente. Così il 10 marzo, come prima esperienza di volontariato, sono andata ad insegnare l’italiano agli immigrati. Appena sono arrivata ho incontrato un uomo e una donna, sorridenti e calorosi, che mi hanno spiegato l’attività che avremmo svolto. Lentamente sono iniziati ad entrare gli “studenti”, anche loro accolti con lo stesso calore. Dal più timido al più estroverso, si sono messi a scherzare con i due capoprogetto, hanno cercato la loro scheda e…

Continua a leggere

Baobab, dove l’accoglienza è di casa

Ci sono persone che affidano al mare la propria vita. Migranti che anche di fronte ad un mare in tempesta, non esitano a salire su quei barconi traballanti, condotti da squali, in un mare di morte. Li ho immaginati chiudere gli occhi disperati e gettarsi in acqua, come una bottiglia lanciata lontano affidata alle onde; nella speranza di poter toccare terra, nella speranza che qualcuno possa leggerne il contenuto, il messaggio, la richiesta di aiuto. Aiuto. Help! Più guardavo quelle immagini e non so, nel mio piccolo dovevo pur fare qualcosa anch’io! Ma cosa? La risposta è stata “Baobab”. Da…

Continua a leggere

Aiuta i rifugiati politici a prendere la patente di guida

Come al solito devo vincere la timidezza, quella che mezz’ora prima dell’appuntamento si materializza con una vocina fastidiosa che mi dice: “non ci andare, vedi come stai bene a casa tua, vedi quante cose puoi fare, oggi che è sabato pomeriggio ed è quasi primavera!”. E invece no, ormai io mi conosco e quindi, per fortuna, riesco a zittire quella voce, quel rigurgito di indolenza che mi prende quando mi trovo ad avere in qualche modo una sovraesposizione di me stessa. Quindi vado. Mi presento all’appuntamento fissato per le 15 presso le stanze del Centro Salesiano di via Marsala, dove…

Continua a leggere

Diverse strade con uno stesso obiettivo

A volte penso di non saper aspettare; a volte, quando non ho niente da fare prendo le chiavi di casa ed esco a fare due passi; a volte, quando non ho un obiettivo cerco di crearmelo. E’ proprio così che ho conosciuto Romaltruista, con la voglia di crearmi un obiettivo, ed è proprio così che sono entrata in contatto con Gemma e con un altro centinaio di persone. Ricordo il nome di tutte queste persone e soprattutto ricordo i loro volti: giovani studenti, pensionati, impiegati, casalinghe, disoccupati, tutti con la voglia di aiutare; eritrei, etiopi, maliani, pakistani, ghanesi, tutti con…

Continua a leggere