Il ColtivaTorre, un’attività adatta a tutti con tutto dentro.

In un primo momento quando arrivi o vedi quest’attività su Romaltruista ti chiedi: “ma sarò in grado di fare tutto questo se partecipassi?”. Se poi è inverno ti chiedi anche: “ Ma non farà troppo freddo?” o “Ma la terra sarà ghiacciata, sarà un lavoro faticosissimo!”.

Domenica 16 Dicembre 2018 ho partecipato a questa attività e l’ ho potuto constatare personalmente.

ColtivaTorre è un’attività magnifica e coniuga aria pulita, bei paesaggi, distrazione dai problemi e belle conversazioni, tutte nella medesima attività. Il vero 4×1!

Damiano, il responsabile, è una persona gentilissima. Così come il resto del gruppo dei volontari che ho incontrato e trovato lì. In pochi minuti ti faranno sentire a tuo agio e in sintonia con tutto e tutti, terra e zappa compresa, di cui ti spiegheranno ogni aspetto come ogni altro della coltivazione: dalla zappa appunto, al compost, a come raccogliere le verdure. Non è per nulla un’attività per esperti contadini, ma per gente che vuole stare in compagnia e fare del volontariato all’aria aperta.

La terra si lavora facilmente anche con pochi e leggeri colpi di superficie. Per nulla faticosi.

Dopo poco inizi a capire ogni cosa e diventa tutto più semplice e ti diverti ancora di più. Dimentichi tutto, dalla fatica ai problemi, anche il freddo! Personalmente mi sono dovuto togliere la sciarpa e il cappello perché non ne avevo più bisogno. Nulla poi è più gratificante e rilassante, di lavorare manualmente la terra. Provare per credere.

Tra una chiacchierata, una pecora che passeggia e bela facendoti percepire la semplicità della vita contadina ed una risata, si arriva a metà giornata e c’è la merenda. Tutto buonissimo soprattutto il Pandoro.

Consiglio quest’attività a tutti quelli che vogliono fare qualcosa di davvero diverso, a chi vuole distrarsi e vedere un bel panorama e a chi senta il bisogno di vivere la semplicità della terra e anche a chi vuole fare conoscenza con persone belle.

Quindi, se sei giovane, adulto o siete una coppia in cerca di un’attività diversa, perché non distrarsi un pò, facendo del bene alla madre di tutti noi, la Terra?

 

 

Mi chiamo Francesco, vivo a Roma ed ho 28 anni, dopo anni lavorando con i bambini, volevo fare qualcosa di diverso, acquisire esperienze e competenze nuove, oltre a conoscere persone nuove. Ho deciso allora, dopo una breve ricerca su Google di avvicinarmi al Volontariato. Ed ho incontrato quasi immediatamente, e altrettanto immediatamente mi sono sentito rapito, Romaltruista.

2 commenti

  1. bella esperienza, vorrei far parte, mi fate sapere come posso partecipare, e quando e dove. grazie pietro mazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *