L’orto didattico è finito!

Venerdi 26 siamo tornati al Centro di formazione professionale Capodarco con i dipendenti di American Express per finire il lavoro iniziato. La giornata è stata dedicata a fare ritocchi e seconde mani di pittura, e a mettere in opera le aiuole di legno realizzate dai precedenti gruppi. Ed ecco che finalmente l’orto didattico è finito! Un grazie a Linaria per aver concepito e disegnato questo bellissimo progetto, e a tutti i volontari e capi progetto che hanno collaborato a renderlo possibile. E, naturalmente, un grande grazie all’American Express che lo ha sponsorizzato! Ecco le foto [vedi miniature]

Continua a leggere

Ripetizioni per tutti!

Ripetizioni per tutti…di cosa si tratta esattamente? Quando ho deciso di scegliere questa attività fra le tante proposte, l’ho fatto con una vaga idea di quello che poi mi si è presentato. Ovviamente si tratta di aiutare nello studio bambini e ragazzi di varie età, ma per quanto strano possa sembrare, una volta entrati a Metropoliz, ci si trova in una realtà diversa dalla nostra e in qualche modo affine. Che cos’è Metropoliz? Che associazione è Popica e di cosa si occupa? Come si svolge il tutto? Quanti sono i volontari? Com’è l’ambiente? Con quanti bambini si lavora ogni volta?…

Continua a leggere

Orto didattico per i ragazzi con disabilità della Scuola Professionale Capodarco

L’11 e 12 Febbraio 60 volontari di American Express, nell’ambito del programma di volontariato aziendale 2015, hanno partecipato alla realizzazione del progetto “Tutti fuori” per la creazione di un orto didattico presso la Scuola Professionale “Capodarco” per ragazzi con disabilità nel quartiere Laurentino. I volontari, insieme ai ragazzi di Capodarco, hanno impiegato energia ed entusiasmo, e in soli due giorni hanno completamente trasformato lo spazio intorno alla scuola! I dipendenti di Amex, sotto la supervisione della squadra tecnica,  si sono dimostrati bravissimi pittori, falegnami e carpentieri, che hanno dato più luce e colore all’area esterna, hanno preparato, riciclando materiali, le…

Continua a leggere

Riprende la saga dei Nonni del Taylor

Stamattina entrata, lo confesso, un po’ in ritardo insieme alla Silvia , che è la responsabile del suddetto ritardo…troviamo i nonni tutti già seduti al grande tavolo, armati di matita e con i famosi fogli del gioco : nomi, cose, città e animali. Mi si dice subito che poco prima si era consumato un ammutinamento, i Nonni si son rifiutati categoricamente di fare i soliti lavoretti manuali e forse, chissà avrebbero minacciato un esodo in massa al grido: VOLEMO GIOCA’  , con tanto di picchettaggio e sicuramente noncuranti dell’eventuale intervento della forza pubblica!!!!:-)) Io felice, perchè a ‘sto gioco mi…

Continua a leggere

Un volontario… senza dubbi!

Chi l’avrebbe immaginato qualche anno fa…..volontariato? Come si fa? E dove trovo il tempo? No, troppo difficile ed impegnativo….meglio lasciar fare a chi è più esperto o chi lo fa di “mestiere”….. Poi d’improvviso qualcosa cambia….qualcosa che viene da dentro ti porta a pensare: perché io non posso farlo? Perché non posso essere di aiuto, magari con piccole cose e gesti a chi nella vita ha subito un percorso diverso dal mio, forse meno fortunato e con più ostacoli da superare. Eppure è proprio il modo di affrontare la vita quotidiana delle persone che hanno bisogno di aiuto a farti…

Continua a leggere